Viagra Generico

viagra online italia

Top 30 tags: viagra,viagra naturale,viagra generico,viagra online,viagra prezzo,viagra senza ricetta,viagra effetti,viagra on line,viagra femminile,viagra per donne,meglio viagra o cialis,viagra naturale fatto in casa, viagra costo,viagra effetti collaterali,acquisto viagra,viagra generico in farmacia,viagra controindicazioni,viagra rosa,costo viagra,viagra naturale erboristeria,viagra generico prezzo,effetti viagra,effetti collaterali viagra prezzo viagra,viagra online italia,principio attivo viagra,controindicazioni viagra,viagra naturale per uomo,quanto costa il viagra,viagra generico online

Viagra generico correlazione tra prostata ed erezione

La prostata è una ghiandola dell’apparato genitale la cui dimensione è all’incirca simile a quella di una castagna; è posizionata al di sotto della vescica (ovvero la sacca contenente l’urina), nella zona compresa tra i testicoli e l’orifizio anale. La sua funzione sessuale, nonché quella riproduttiva, consiste nel produrre il liquido seminale. Non di rado, quando si parla di prostata ci si trova a parlare poi delle sue problematiche: prostata e erezioni viaggiano spesso di pari passo (anche se, fortunatamente, questa non è la regola).

Statisticamente, negli uomini avanti con l’età, si riscontrano prima problemi alla prostata, poi all’erezione. I primi sintomi possono comparire subito dopo i 30 anni; con il passare degli anni, i sintomi possono tramutarsi in un vero e proprio problema. I problemi alla prostata e all’erezione possono verificarsi anche in giovane età; per tale ragione, tra i fattori da prendere in considerazione oltre all’età, c’è sicuramente la sedentarietà, lo stile di vita e il tipo di alimentazione. Nell’uomo con disturbi alla prostata, oltre a verificarsi un rilascio anomalo delle fibre muscolari nella zona genitale, si verifica anche l’interruzione degli stimoli elettrici e neurali che, in uno stato di eccitazione mentale, dovrebbero partire dal cervello e scendere sino alla zona genitale provocando il rigonfiamento del pene, dato il maggiore afflusso di sangue.

L’ipertrofia prostatica, patologia a carico della ghiandola prostatica, si manifesta con l’avanzare dell’età, in presenza dell’ingrossamento della parte centrale della prostata che può arrivare a superare le 2-3 volte le misure “normali”.

Ulteriori informazioni su viagra
Leggi il nostro articolo

La prostata, in condizione “normale”, cresce soltanto due volte nel corso della vita di un individuo: durante la pubertà, quando raddoppia le proprie dimensioni, la seconda volta è intorno ai 25 anni; successivamente la sua crescita avviene molto lentamente per intero arco della vita.

Quando la prostata si ingrossa in modo “anomalo”, l’uretra viene sensibilmente compressa e schiacciata, con conseguente ispessimento delle pareti della vescica; quest’ultima, nel tempo, si indebolisce e di conseguenza perde, in parte, la sua capacità di svuotamento completo, trattenendo, ad ogni minzione, un pò di urina al suo interno. E’ proprio da questi due eventi (uretra che si restringe e la ritenzione dell’urina) che si originano, poi, i disturbi legati alla prostata ingrossata erezione.

Esistono diverse tipologie di disturbi alla prostata; a seconda se diagnosticati e curati tempestivamente, o meno, tali disturbi possono passare dall’essere problemi di lieve entità all’essere problemi molto più gravi (con conseguenze non solo per l’erezione ma anche per la salute in generale).

Normalmente, in presenza di malattie o infiammazioni della prostata, possono manifestarsi particolari sintomi, quali:

  • presenza di sangue nello sperma o nelle urine;
  • sensazione di fastidio/gonfiore nella zona perineale;
  • bruciore del canale uretrale;
  • bruciore/formicolio nel canale uretrale durante la minzione e durante o dopo l’eiaculazione;
  • improvvisa comparsa di eiaculazione precoce o ritardata;
  • difficoltà di erezione in assenza di cause di tipo psicologico;

Sottoponendosi ad una visita specialistica (medico andrologo/urologo) ed attraverso una serie di esami mirati, si potrà stabilire con certezza se trattasi, o meno, di un problema/disturbo alla prostata, così da poter intervenire con le cure opportune. In caso contrario, bisognerà trattare il problema a livello psicologico.

Secondo quanto accertato dal Comitato di esperti dell’Agenzia del farmaco europea, il viagra (nome comune del principio attivo Tadalafil) è ritenuto molto valido tra i farmaci per ipertrofia prostatica; nello specifico è particolarmente efficace non solo per il trattamento dei segni/disturbi legati all’ipertrofia prostatica benigna ma anche per la disfunzione erettile. Entrambe le patologie spesso sono coesistenti; non sempre invece sono correlate tra di loro, da un punto di vista statistico.

E’, comunque, a partire dal 2002 che il viagra è stato ufficialmente approvato quale farmaco efficace per il trattamento della disfunzione erettile (fa parte della categoria dei farmaci per erezione). Purtroppo, non tutti i farmaci utilizzate nel trattamento dell’ipertrofia prostatica (inibitori della 5a-reduttas e alfa-bloccanti) risultano sempre efficaci. Quando i farmaci non danno effetti e risultati nel tempo, si consiglia l’intervento chirurgico.

In ben due diversi studi clinici, gli uomini con l’Ipertrofia Prostatica Benigna (IPB) che hanno assunto dosi di 5 mg al giorno di Tadalafil (viagra) hanno manifestato un rilevante miglioramento dei sintomi della malattia rispetto agli uomini malati trattati con il placebo. Moltissimi uomini, al giorno d’oggi, soffrono, purtroppo, di ipertrofia prostatica: basti pensare che ne soffrono all’incirca il 5-10% degli uomini di 40 anni, il 60% degli uomini over 60 e addirittura l’80% degli uomini over 80.




# #